Sample Sidebar Module

This is a sample module published to the sidebar_top position, using the -sidebar module class suffix. There is also a sidebar_bottom position below the menu.

Home

SOCIETA'

SQUADRE

CAMPIONATI

NEWS

MEDIA

CONTATTI

Sample Sidebar Module

This is a sample module published to the sidebar_bottom position, using the -sidebar module class suffix. There is also a sidebar_top position below the search.
News Serie A

PROGRAMMA ALLENAMENTI SETTIMANALI

PRIMA SQUADRA PRIMAVERA ALLIEVE ESORDIENTI
Allenamenti:
lunedì - martedì - mercoledì - giovedì (18-20)
Allenamenti:
martedì - giovedì (18,30 - 20)
Allenamenti:
mercoledì - venerdì (17,30 - 19,30)
Allenamenti:
martedì - giovedì (17,30 - 19,00)
Campo comunale via Aldo Moro - Mozzanica Campo comunale via Aldo Moro - Mozzanica Campo comunale via Aldo Moro - Mozzanica  Campo Ripalta Guerina
Partite: sabato (orario federale) Partite: domenica (orario federale) Partite: domenica (10,00) Partite: sabato (15,00) Mozzanica
PROGRAMMA ALLENAMENTI

 

MOZZANICA-SAN ZACCARIA-3-1Mozz San Zacc Scarpe

Reti: Motta (M) al 4’, Principi (SZ) al 24’ e Stracchi (M) al 26’ p.t.; Pirone al 20’ s.t.

Mozzanica (4-3-3): GRITTI; MOTTA, RIZZON, LOCATELLI, LEDRI; STRACCHI, FUSAR POLI, SCARPELLINI; BALDI (dal 25’ s.t. PELLEGRINELLI), GIACINTI, PIRONE (dal 41’ s.t. TONANI). All. Garavaglia. A disposizione: Capelletti; Pernigoni, Rizza, Tassi ed Edoci.

San Zaccaria (4-4-2): TAMPIERI; SANTORO, MOSCIA (dal 17’ s.t. VENTURINI), QUADRELLI, TUCCERI CIMINI; BARBARESI, PRINCIPI, FILIPPI, PONDINI (dal 25’ s.t. PEARE); BALDINI, COLASUONNO (dal 1’ s.t. RAZZOLINI). All. Nardozza. A disposizione: Dolan, Cimatti, Casadio e Pastore.

Arbitro: Giuseppe Mansueto di Verona; assistenti: Leleng Komossi e Giuseppe Lipari di Brescia.

Ammonita: Principi (SZ).

Note: Giornata di sole, ma con temperature vicine allo zero. Campo in precarie condizioni a causa del gelo; presenti circa 200 spettatori; recupero 4’+4’. Al 33’ s.t. Gritti respinge un rigore calciato da Tucceri Cimini. Migliori in campo: Locatelli (M) e Principi (SZ).

Mozz San Zacc PironeTre punti raccolti nella morsa del gelo. Mister Garavaglia aveva auspicato la vittoria alla vigilia e le sue ragazze lo hanno accontentato anche se oggi, con un lungo stop alle spalle, il freddo siberiano e una pista da pattinaggio al posto di un campo di calcio, sperare di vedere una vera partita era forse legittimamente chiedere troppo. Le condizioni meteo hanno influenzato le 22 in campo per tutti i novanta minuti e lo spettacolo non ne ha beneficiato. Non sono però mancati i goal e a realizzarne di più è stato il Mozzanica che vince con merito, perché nonostante le difficoltà ha cercato senza dubbio la vittoria più delle avversarie. Elio Garavaglia ripropone il collaudatissimo 11 visto in campo contro il Verona prima della sosta, mentre il suo collega Nardozza mescola un po’ le carte, lasciando in panchina Pastore e Cimatti, puntando in avanti su Baldini e l’eterna Colasuonno, mentre tra i pali torna titolare Tampieri.

L’avvio è di marca biancoceleste ed infatti Locatelli e compagne trovano presto il vantaggio. Al 3’ Scarpellini crossa al centro per Giacinti, la cui volée di prima intenzione è deviata in angolo da Quadrelli. Dalla bandierina va Fusar Poli che pesca in area Giorgia Motta; la girata al volo della Freccia della Versilia è precisa e letale e non lascia scampo a Tampieri. Le ospiti hanno una buona occasione per pervenire al pareggio cinque minuti dopo: sul lancio di Colasuonno, Pondini di prima serve Baldini che si infila nei sedici metri orobici, ma il suo destro termina la corsa contro l’esterno della rete difesa da Gritti. Il pallino del gioco è in mano alle locali che però non riescono a concretizzare. Giacinti al 22’ cerca di raggiungere la sfera sul tocco di Pirone, ma non riesce a dar forza al fendente e Tampieri blocca accartocciandosi. Al 24’ le padrone di casa provano a complicarsi la vita pasticciando in difesa: Rizzon atterra Principi a ridosso dei sedici metri. E’ la stessa n. 10 ospite, specialista nei calci piazzati ad incaricarsi della battuta, punendo la retroguardia locale con un colpo a giro che toglie le ragnatele dall’incrocio. La reazione bergamasca però è immediata: bastano infatti solo due giri di lancette per ritornare in avanti e a suonare la carica è Scarpellini che con un pennellata alla Botticelli serve il pallone a Stracchi. L’inserimento centrale è perfetto per scelta di tempo e altrettanto bella l’incornata precisa da attaccante vero, sulla quale Tampieri inutilmente protesa in tuffo non può nulla. Al 28’ La solita Scarpellini lancia Giacinti che fugge via velocissima, viene affrontata da Quadrelli, ma il rimpallo favorisce Pirone che prolunga per Scarpellini, la cui conclusione è però debole e centrale. E’ ancora la n. 10 biancoceleste, oggi in gran spolvero, a cercare la porta da fuori area, ma la sfera sorvola la traversa. In pieno recupero Pirone riceve un colpo alla schiena in mischia, ma fortunatamente riesce a riprendersi e a tornare in campo per iniziare il secondo tempo.Mozz San Zacc Stracchi

Chi non ce la fa è invece Colasuonno che rimane negli spogliatoi sostituita da Razzolini. A parte questo non cambia molto nello spartito nei primi minuti della ripresa. Sono sempre le locali a far la partita, ma senza trovare lo spiraglio giusto. Questo almeno fino al 20’ quando Stracchi dà il la ad un fulminante contropiede imbeccando Giacinti, che a sua volta serve Pirone; si apre un’autostrada per l’ex Napoli che non si fa pregare, si presenta davanti a Tampieri e la infila con un preciso destro sul secondo palo. Al 23’ la scatenata n. 11 biancoceleste offre un pallone d’oro a Giacinti che trova l’ottima opposizione in uscita dell’estrema difendente ravennate, la palla danza sulla linea di porta, ma è Tucceri Cimini a sbrogliare la matassa. Mister Garavaglia decide di cambiare qualcosa e inserisce Pellegrinelli per Baldi che riuscirà a dare più consistenza alla spinta offensiva. Giacinti ha un’altra buona occasione, ma il suo tiro è di poco sopra la traversa. Al 33’ Baldini cade in area locale in un contrasto con Rizzon, apparso nettamente regolare. Non di questo avviso il direttore di gara che indica il dischetto del rigore. Alla trasformazione va l’ex Torres Tucceri Cimini, ma Alessia Gritti indovina l’angolo e vola a respingere salvando così la porta biancoceleste. Nel finale il tecnico delle orobiche getta nella mischia anche Tonani per Pirone, ed è proprio la n. 3 biancoceleste a sfiorare il poker, quando servita alla perfezione da Pellegrinelli, da pochi passi spreca calciando addosso a Tampieri. Vicina al poker anche Giacinti in pieno recupero, ma il Panzer della Val Cavallina non riesce ad arrivare per un soffio alla deviazione, sul cross dalla destra di Scarpellini. Dopo quattro minuti di recupero il direttore di gara cessa le ostilità. Il Mozzanica incomincia il 2017 con una vittoria e portando così altro fieno in cascina. Sabato prossimo la ciurma di mister Garavaglia proverà a ripetersi con il Chieti dell’ex Riboldi.

FOTO DI MARIA GATTI

  • Orario operativo:

    Lunedì - Mercoledì - Venerdì
    dalle 19:00 alle 21:00

  • Indirizzo:

    Via Cavour, 4
    24050 Mozzanica (BG)
  • Telefono:

    0363-321282
  • Fax:

    0363-321282
  • Email:

    info@asdmozzanica.it

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.