Sample Sidebar Module

This is a sample module published to the sidebar_top position, using the -sidebar module class suffix. There is also a sidebar_bottom position below the menu.

Home

SOCIETA'

SQUADRE

CAMPIONATI

NEWS

MEDIA

CONTATTI

Sample Sidebar Module

This is a sample module published to the sidebar_bottom position, using the -sidebar module class suffix. There is also a sidebar_top position below the search.
News Serie A

PROGRAMMA ALLENAMENTI SETTIMANALI

PRIMA SQUADRA PRIMAVERA ALLIEVE ESORDIENTI
Allenamenti:
lunedì - martedì - mercoledì - giovedì (18-20)
Allenamenti:
martedì - giovedì (18,30 - 20)
Allenamenti:
mercoledì - venerdì (17,30 - 19,30)
Allenamenti:
martedì - giovedì (17,30 - 19,00)
Campo comunale via Aldo Moro - Mozzanica Campo comunale via Aldo Moro - Mozzanica Campo comunale via Aldo Moro - Mozzanica  Campo Ripalta Guerina
Partite: sabato (orario federale) Partite: domenica (orario federale) Partite: domenica (10,00) Partite: sabato (15,00) Mozzanica
PROGRAMMA ALLENAMENTI

 

MOZZANICA-BRESCIA-4-0

Reti: Giacinti al 36’ p.t.; Mason all’11’, Iannella al 42’ e Rizzon al 44’ s.t.

Mozzanica (4-3-3): GRITTI; ZANOLETTI, SCHIAVI, LOCATELLI (cap.), BARTOLI; GALLI (dal 26’s.t. TONANI), STRACCHI, SCARPELLINI (dal 45’ s.t. RIZZA); IANNELLA, GIACINTI, MASON (dal 40’ s.t. RIZZON). All. Nazzarena Grilli. A disposizione: Cappelletti, Dossi, Tonani, Cervi, Rizza, Rizzon, Cambiaghi.

Brescia (3-5-2): CAESAR; BOATTIN, D’ADDA, LINARI; CERNOIA, ROSUCCI (dal 10’ s.t SERTURINI), EUSEBIO (dal 15’ s.t. TARENZI), ALBORGHETTI, BONANSEA; SABATINO, GIRELLI. All. Milena Bertolini. A disposizione: Brevi, Tarenzi, Serturini, Ghisi, Mele, Lendini, Martani.

Arbitro: Alain Bontadi di Trento; assistenti: Rovelli di Monza e Dall’Angelo di Lovere.

Ammonite: Mason e Giacinti (M), Cernoia (B)

Note: Giornata di sole, campo pesante. Recupero 1+3, Presenti 500 spettatori. In tribuna il CT della nazionale femminile Antonio Cabrini. Migliori in campo: Stracchi (M) e Cernoia (B).

mozz bs 3Una bella giornata di sole incornicia il derby dei derby, Mozzanica-Brescia, il match clou della quarta giornata di campionato. Un improvviso attacco febbrile dell’ultima ora tiene a letto Manuela Giugliano e così Mister Grilli propone dal primo minuto Galli al centro e Iannella-Giacinti-Mason nel tridente offensivo. Tra le rondinelle manca la squalificata Gama, sostituita da Lisa Boattin, l’eroina di Hjorring.

Il derby è il derby, l’importanza della posta in palio è alta e nei primi venti minuti le squadre sono contratte e rimangono sul chi va là. Ad eccezione di un innocuo tentativo dal limite di Girelli, non ci sono azioni da annotare. Al 22’ Rosucci ha una buona palla su servizio di Bonansea, ma ciabatta a lato. Le ospiti costruiscono però al 25’ una ghiotta palla goal, con Sabatino che riceve sulla tre quarti, scarica verso Bonansea, brava nel restituirle il pallone sulla destra; Alta Tensione riceve in piena area, ma spara abbondantemente a lato, sprecando un’occasionissima. La n. 9 ex Reggiana si ripete al 34’ quando, servita dallo sciagurato retropassaggio di Bartoli, punta Gritti, la salta, ma si allarga troppo e calcia sull’esterno della rete a porta sguarnita. E’ il miglior momento per le ospiti, ma al 36’ è il Mozzanica a sfondare: Iannella riceve sulla mediana e dà il la al contropiede biancoceleste servendo in verticale Mason. La n. 7 orobica si porta a spasso due avversarie e dà a Giacinti una palla su un piatto d’argento che il Panzer della Val Cavallina non si fa pregare per trasformare nel goal del vantaggio, con un perfetto sinistro ad incrociare sul secondo palo. Galvanizzate dall’1-0 le bergamasche vanno vicine al raddoppio quattro primi dopo: Iannella va al cross dalla sinistra, Mason sfiora di testa, palla che giunge a Scarpellini appostata nei sedici metri ospiti, lesta a calciare di destro. Sul pallone di fionda Boattin che sfiora l’autorete, ma è salvata dal riflesso felino di Caesar. Una Iannella in gran spolvero chiama all’intervento l’estremo difensore delle rondinelle poco dopo, ma è ancora Sabatino in chiusura di frazione a sprecare la palla dell’1-1, incornando da distanza ravvicinata su cross di Alborghetti, ma spedendo incredibilmente la sfera oltre la traversa.

Il Brescia torna in campo nella ripresa con intenzioni bellicose e capitan Cernoia all'8' crea scompiglio nei pressi dell’area orobica, concludendo poi con un sinistro che termina fuori di un niente. Milena Bertolini manda subito in campo Serturini, una punta, per Rosucci, un centrocampista, ma il cambio si rivela inefficace, poiché all’11’ Mason si fionda come un falco su Eusebio sradicandole la sfera dai piedi, si proietta in avanti e giunta al limite dei sedici metri tuona un’autentica cannonata su cui la n. 1 ospite non può nulla, facendo esplodere il Comunale, prima di raccogliere l’abbraccio delle compagne. Poco dopo entra anche l’ex Tarenzi per Eusebio e Brescia quindi a totale trazione anteriore. Al 18’ Bartoli alleggerisce con troppa sufficienza verso Gritti, Girelli si getta sulla sfera, ma il portierone orobico esce alla kamikaze e chiude la saracinesca con un intervento miracoloso. Cinque primi dopo Linari sale e crossamozz bs 4 nel mucchio, Girelli fa velo per Sabatino che con una bellissima giocata scavalca Zanoletti, ma il colpo sotto conclusivo ravvicinato è oltre la traversa. Non è giornata per l'attaccante del Brescia e della nazionale. Al 26’ anche Nazzarena Grilli opera un cambio, togliendo Galli ed inserendo Tonani, schierata come a Vittorio Veneto sulla mediana. Col passare dei minuti le ospiti accusano la stanchezza e le nostre ne approfittano. Giacinti al 35’ prende palla nella propria metà campo e si proietta in avanti, fa tutto da sola, ma il tiro finale è alle stelle. Al minuto 40 entra Giulia Rizzon per una Mason, protagonista di un’ottima gara. Locatelli al 42’ esce con gran classe dalla propria area, dalla sinistra calcia in avanti verso Iannella. Caesar è in vantaggio, ma manca clamorosamente l’impatto col pallone, aprendo in pratica la porta a Sandy Gatling che ringrazia e realizza la più facile delle reti. E’ il goal che chiude il discorso, ma al 44’ c’è gloria anche per la nuova entrata Rizzon che sale in avanti, scambia con Giacinti e senza pensarci due volte spara un missile terra-aria che vanifica il tuffo plastico di Caesar e si infila accanto al palo alla sinistra del portiere bresciano. Mulan va a raccogliere l’ovazione della tribuna e dopo tre inutili primi di recupero può esplodere l’ultimo grido liberatorio del popolo biancoceleste che dopo cinque anni di serie A, può finalmente gioire al termine di un derby. Risultato forse anche fin troppo pesante per la comunque buona gara da parte di entrambe le squadre, ma figlio della gran voglia di vincere che oggi ha caratterizzato la ciurma di Nazzarena Grilli. Per stasera si può festeggiare, da lunedì testa bassa, in vista di un’altra difficilissima gara casalinga, contro la Fiorentina di Bomber Panico.

Foto di Maria Gatti.

  • Orario operativo:

    Lunedì - Mercoledì - Venerdì
    dalle 19:00 alle 21:00

  • Indirizzo:

    Via Cavour, 4
    24050 Mozzanica (BG)
  • Telefono:

    0363-321282
  • Fax:

    0363-321282
  • Email:

    info@asdmozzanica.it

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.