Sample Sidebar Module

This is a sample module published to the sidebar_top position, using the -sidebar module class suffix. There is also a sidebar_bottom position below the menu.

Home

SOCIETA'

SQUADRE

CAMPIONATI

NEWS

MEDIA

CONTATTI

Sample Sidebar Module

This is a sample module published to the sidebar_bottom position, using the -sidebar module class suffix. There is also a sidebar_top position below the search.
NEWS SERIE A

PROGRAMMA ALLENAMENTI SETTIMANALI

PRIMA SQUADRA PRIMAVERA ALLIEVE ESORDIENTI
Allenamenti:
lunedì - martedì - mercoledì - giovedì (18-20)
Allenamenti:
martedì - giovedì (18,30 - 20)
Allenamenti:
mercoledì - venerdì (17,30 - 19,30)
Allenamenti:
martedì - giovedì (17,30 - 19,00)
Campo comunale via Aldo Moro - Mozzanica Campo comunale via Aldo Moro - Mozzanica Campo comunale via Aldo Moro - Mozzanica  Campo Ripalta Guerina
Partite: sabato (orario federale) Partite: domenica (orario federale) Partite: domenica (10,00) Partite: sabato (15,00) Mozzanica
PROGRAMMA ALLENAMENTI

Mozzanica-Brescia coppa3Con la gara di sabato contro il Pordenone si è concluso il campionato 2013-’14 del Mozzanica, il quarto consecutivo nella massima serie, il terzo con al timone mister Paolo Fracassetti. L’obbiettivo minimo del quinto posto è stato raggiunto con due giornate di anticipo, pertanto possiamo dare senza alcun dubbio una valutazione positiva al cammino in campionato della squadra biancoceleste, con una Coppa Italia che tra due settimane entrerà nel vivo. Assieme a tutti i nostri sostenitori, che hanno affollato le gradinate del Comunale di Via Aldo Moro, riviviamo il percorso delle nostre ragazze:

La stagione sportiva del Mozzanica inizia sulle ali dell’entusiasmo di una campagna acquisti di grande spessore. Nonostante le partenze di Nasuti e Tarenzi, patron Sarsilli rinforza la squadra regalando a mister Fracassetti le esperte Viviana Schiavi e Penelope Riboldi e le promettentissime Giacinti, Brayda, Brambilla e Cambiaghi. E’ proprio la nuova arrivata Penelope “Bee-beep” Riboldi, con un suo guizzo a consegnare al Mozzanica il primo derby della stagione. La sua rete vale la vittoria contro il Brescia nel secondo turno di Coppa Italia. Schiavi e Giacinti purtroppo non possono ancora essere aggregate alla rosa, in quanto le formalità per il loro tesseramento sono più macchinose del previsto, di questo un sentito grazie alla lungaggine tipicamente italiana degli uffici della Lega. Inizia quindi il campionato con due importantissimi pezzi del puzzle ancora non arruolabili. La prima di campionato vede sul campo di Mozzanica quella che sarà la rivale fino alla fine per la conquista del quinto posto: il Riviera di Romagna. Una gara non bella è vinta grazie ad un beffardo tiro dalla bandierina del calcio d’angolo di un’altra nuova protagonista biancoceleste, Viola Brambilla, mentre il risultato è messo in cassaforte da Alessia Gritti che respinge nella ripresa un calcio di rigore di Caccamo. La prima trasferta contro la neopromossa Res Roma coincide con la prima delusione stagionale. Rientrano finalmente anche Viviana Schiavi e Valentina Giacinti, ma è proprio il Panzer della Val Cavallina protagonista di un episodio molto discusso: in svantaggio alla fine del primo tempo Valentina viene in contatto nel tunnel per rientrare negli spogliatoi con un’avversaria e viene espulsa. La decisione scatena le polemiche ospiti, in quanto il fatto appare molto controverso, ma in ogni caso, con un uomo in meno le orobiche non riescono a ribaltare il risultato e arriva la prima sconfitta stagionale. La settimana successiva è di scena a Mozzanica il Verona di Melania Gabbiadini. Il capitano gialloblù e la svedese Karlsson firmano le reti della vittoria scaligera, in quella che forse rimane la peggior prestazione di Capitan Locatelli e compagne. E’ necessario vincere a Napoli, per tornare sui binari che portano alle zone alte della classifica. Al Collana però le partenopee nongoal tonani perdono da quasi tre anni, ma la gara è sbloccata da una bomba di Francesca Tonani su punizione che consegna la vittoria al Mozzanica. La gara successiva è pura amministrazione contro la neopromossa Scalese, battuta con un sonante 9-0. La sesta giornata di campionate vede le bergamasche in trasferta contro la corazzata Tavagnacco. La partita è un susseguirsi di colpi di scena, con le ospiti che iniziano in svantaggio e poi ribaltano il risultato ad inizio ripresa con Riboldi e Giacinti. Ma le friulane prevalgono al termine dei 90' anche grazie alla superiorità numerica per l’espulsione di Alessia Gritti, immolatasi nel fermare Brumana lanciata a rete. Le biancocelesti hanno collezionato solo 9 punti in sei partite e sono ora settime in classifica appaiate al Riviera, mentre Pordenone e Res Roma sono avanti rispettivamente di uno e due punti, ma la squadra mostra segnali di crescita e la svolta è nell’aria. Arrivano le ampie vittorie su Como, Perugia e Inter che danno una scossa alla classifica delle orobiche. Il derby col Brescia stavolta non sorride a mister Fracassetti e le sue, sconfitte di misura, al termine di una bella gara giocata alla pari. Inizia qui un momento negativo sotto l’aspetto dei risultati, poiché nella trasferta successiva a Firenze, le viola impongono lo 0-0 a Locatelli e compagne, mentre nella giornata successiva il Mozzanica cade sul proprio campo per mano della neopromossa Valpolicella, grazie al goal di Valentina Boni, in una gara tutta da Marci Riv-Moz2dimenticare per le nostre. E’ obbligatorio rialzarsi subito e la squadra reagisce ottimamente vincendo il sabato dopo contro il Chiasiellis in terra friulana. La penultima di andata vede in scena al  Comunale di Mozzanica le campionesse d’Italia della Torres. Le orobiche sfoderano una prestazione tutta cuore e polmoni, ma vengono immeritatamente punite da due magie di Pamela Conti che danno i tre punti alle sarde, in una sfida giocata davanti a 350 spettatori! Il girone d’andata si chiude con la felice trasferta di Pordenone che regala la vittoria alle bergamasche e il sesto posto a una sola lunghezza dal Riviera, prossimo avversario delle orobiche, incappato nel pareggio interno con la Grifo Perugia. Il Verona è solo quattro punti più avanti e quindi anche la quarta piazza è ancora nel mirino della banda biancoceleste.

Al giro di boa il Mozzanica è ospite sulla riviera romagnola dell’équipe di mister Pino Lorenzo. Le romagnole si mostrano un avversario ostico, ma stavolta la zampata vincente è di Michela Cambiaghi, un’altra new entry in ombra durante l’andata, ma che piano piano sta conquistandosi spazi importanti in squadra. Il quinto posto è conquistato, ora va mantenuto fino alla fine. Il buon momento di forma si conferma nella gara successiva, dove le bergamasche tornano al successo sul proprio terreno di gioco, archiviando la pratica Res Roma con un netto 3-0. -In evidenza Valentina Giacinti con una doppietta con laESULTANZA  12 quale ottiene il personale riscatto sulle giallorosse, dopo l’espulsione dell’andata. Un ottimo Mozzanica cade a Verona nel turno successivo. Capitan Locatelli pareggia la rete di Napoli e illude i sostenitori ospiti. Arriveranno poi le reti di Gelmetti e Ramera a sancire il 3-1 finale, ma anche stavolta le orobiche mostrano di non essere inferiori a nessuno. Il riscatto e servito sette giorni dopo in Via Aldo Moro, dove in una festa del fair-play, le bergamasche battono 3-0 il Napoli. Agile la vittoria sulla Scalese, mentre nel turno n. 21 è il Tavagnacco a gioire con la vittoria di misura a Mozzanica, ma anche stavolta Locatelli e compagne meritano novanta minuti di applausi e devono arrendersi solo ad una fortunosa deviazione sottorete di Bissoli. All’andata Como era stato il punto di partenza per una serie positiva di risultati. Stavolta sulle rive del Lario le cose vanno diversamente. Le padrone di casa vincono con pieno merito, mentre le ospiti devono recitare il mea culpa per aver gettato tre punti fondamentali. Perugia e Inter valgono sei punti per le bergamasche, mentre il Riviera è fermato sul 2-2 dal Napoli ed ora è lontano dalle orobiche di quattro lunghezze. C’è però il derby in vista e la voglia di riscatto è tanta. Ma tanta è anche la voglia di restare in testa alla classifica delle rondinelle che, soffrono la vivacità delle padrone di casa nella prima frazione (vicine al vantaggio con una clamorosa traversa colta da Mauri), ma poi si impongono nettamente nella ripresa col finale di 3 reti a zero, per la banda di Milena 3Bertolini. Le ragazze di mister Fracassetti non si scompongono. C’è un quinto posto da tener saldo tra le mani e la pronta risposta è nel 4-1 inflitto al Firenze di Sauro Fattori. In successione arrivano altri sei punti in goleada sulle malcapitate Valpolicella e Chiasiellis. Il 3-0 sulle udinesi sancisce la matematica conquista della quinta piazza della serie A. Indolori le sconfitte successive con Torres e Pordenone.

Si chiude quindi questo campionato con la conferma del Mozzanica come unica vera quinta forza della serie A. A tutte le ragazze, al Mister e al suo staff vanno i complimenti per quanto fatto e il più sincero GRAZIE da parte di chi scrive e di tutti i sostenitori biancocelesti. Per i suoi tifosi il Mozzanica ha già fatto tanto. Ora per VOI ragazze, c’è ancora un obbiettivo con il quale entrare nella storia. La Coppa Italia è lì, forse ancora lontana, ma non irraggiungibile. Il Verona è avvisato! FORZA MOZZANICA!

  • Orario operativo:

    Lunedì - Mercoledì - Venerdì
    dalle 19:00 alle 21:00

  • Indirizzo:

    Via Cavour, 4
    24050 Mozzanica (BG)
  • Telefono:

    0363-321282
  • Fax:

    0363-321282
  • Email:

    info@asdmozzanica.it

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.