Sample Sidebar Module

This is a sample module published to the sidebar_top position, using the -sidebar module class suffix. There is also a sidebar_bottom position below the menu.

Home

SOCIETA'

SQUADRE

CAMPIONATI

NEWS

MEDIA

CONTATTI

Sample Sidebar Module

This is a sample module published to the sidebar_bottom position, using the -sidebar module class suffix. There is also a sidebar_top position below the search.
NEWS SERIE A

PROGRAMMA ALLENAMENTI SETTIMANALI

PRIMA SQUADRA PRIMAVERA ALLIEVE ESORDIENTI
Allenamenti:
lunedì - martedì - mercoledì - giovedì (18-20)
Allenamenti:
martedì - giovedì (18,30 - 20)
Allenamenti:
mercoledì - venerdì (17,30 - 19,30)
Allenamenti:
martedì - giovedì (17,30 - 19,00)
Campo comunale via Aldo Moro - Mozzanica Campo comunale via Aldo Moro - Mozzanica Campo comunale via Aldo Moro - Mozzanica  Campo Ripalta Guerina
Partite: sabato (orario federale) Partite: domenica (orario federale) Partite: domenica (10,00) Partite: sabato (15,00) Mozzanica
PROGRAMMA ALLENAMENTI

ITALIA U17 2E' stato davvero un weekend immerso nell'azzurro, quello che ci lasciamo alle spalle. Nicole Garavelli e le sue compagne venerdì ci hanno emozionato, completando un'impresa che le farà entrare per sempre nella storia del calcio mondiale. La tanto bistrattata Italia ha ottenuto la medaglia di bronzo ai campionati mondiali in Costa Rica. L'ultima sfida delle azzurrine è la giusta conclusione di uno straordinario percorso che le ha portate in pochi mesi a salire sul podio d'Europa e poi su quello del Globo. E non poteva essere senza una partita assolutamente da vietare ai deboli di cuore, dove l'Italia per quattro volte in vantaggio è stata quattro volte riagguantata da quel Venezuela, che ci aveva sconfitto nel girone. Stavolta sono le azzurre le prime a gonfiare la rete, con Bergamaschi che all'altezza del dischetto del rigore riceve la sfera e di piattone destro porta in vantaggio la nostra nazionale. Proprio nell'overtime della prima frazione Marcano dalla lunga distanza fulmina Durante con una cannonata. Nella ripresa, le azzurre tornano avanti con Giuliano al 55', che da fuori area batte con una pregevole staffilata la n. 1 sudamericana. Ma dopo soli cinque minuti le avversarie riagguantano il risultato con un'incornata di Garzia su calcio d'angolo. Bastano solo sessanta secondi però alla fantasista del Pordenone per riportare in vantaggio l'Italia, questa volta raccogliendo il rinvio della difesa venezuelana e sparando al volo un rasoterra di rara bellezza e precisione nell'angolo basso, alla destra di Caceres. Ancora Garzia, si fa trovare pronta in area e con un colpo sotto scavalca Durante per la rete del 3-3. Una strepitosa Giuliano pesca col contagiri Simonetti in piena area, la centrocampista della Res Roma arpiona e spara alle spalle della n. 1 venezuelana. Siamo al 79' e l'Italia assapora la gioia della vittoria. Le azzurre alzano le barricate e resistono fino al 90' e cinque di recupero, ma proprio all'ultimo istante arriva la beffa del pareggio avversario con Luzardo, brava ad eludere il fuorigioco. Si va ancora ai rigori, dove le nostre avversarie sbattono contro i legni e la nostra portierona che ne respinge due. Giuliano sbaglia, ma non Boattin e Simonetti, e all'ultima decisiva parata di Durante, esplode la gioia delle azzurrine. L'Italia Under 17 è terza nel mondo! Un risultato tutto di un gruppo straordinario e di un tecnico, Enrico Sbardella, che ha saputo costruire con le sue ragazze qualcosa di incredibile ed indescrivibile. A tutto lo staff e alle azzurrine, in particolare ovviamente alla nostra Nicole, il nostro grazie e tutti i nostri complimenti più sinceri per questo strepitoso risultato.

ITALIA-VENEZUELA-6-4 d.c.r (4-4 d.t.r.)

Reti: Bergamaschi (I) al 16' e Marcano (V) al 47' p.t.; Giuliano (I) al 55' e al 61', Garzia (V) al 60' e al 68', Simonetti (I) al 79' e Luzardo (V) al 95'

Sequenza dei rigori: Moreno (V) palo; Boattin (I) goal; Romero (V) traversa; Giuliano (I), parato; Rodriguez (V) parato; Simonetti (I) goal; Goyo (V) parato.

Italia: Durante, Vergani, Boattin, Cavicchia (89´ Merlo), Bergamaschi, Simonetti, Giugliano, Marinelli (64´ Serturini), Peressotti, Rizza (72´ Mella), Piemonte. All. Sbardella. A disposizione: Toniolo, Cartelli, Tortelli, Garavelli, Abati, Mascarello, Ceccarelli. 

Venezuela: Caceres, Herrera, Luzardo, Rodriguez, Romero, Zambrano (68´ Serrano), Castellanos, Moreno, Garcia, Marcano (86´ Goyo), Gonzalez. All.: Zsermeta. A disp.: Castro, Rodriguez, Pineda, Lobo, Garcia M., Villasana, Rivero, Pereira. 

Arbitro: Pannipar Kamnueng (THA) Assistenti: Kim Kyoung Min (KOR) e Sian Massey (ENG).

Ammonita: Cavicchia (I).

 

Vicenza- Va purtroppo peggio alla maggiore di Antonio Cabrini, che a Vicenza era costretta alla vittoria per riaprire il discorso primo posto del girone di qualificazione ai mondiali. Partite in sordina le azzurre si svegliano dopo il 10', quando Giuliani respinge il calcio di rigore di Boquete (i portieri azzurri si confermano specialisti nella materia!). Il palo trema sulla fucilata di Gabbiadini al 19', mentre la n. 12 azzurra salva sull'incursione in solitaria di Pablos al 25'. Gabbiadini al 36' ha la palla del vantaggio, ma stavolta è la n. 1 iberica Tirapu a salvare la propria porta. La spagna nel finale del primo tempo ci prova su punizione con Bermudez, ma Giuliani è isuperabile. Nella ripresa fa tutto l'Italia, nel bene e nel male. Grazie ad un clamoroso errore della retroguardia azzurra, Corredera si trova con il pallone del K.O. sola davanti alla nostra n. 12, ma spreca sparando alle stelle. Sull'altro fronte al 19' Cernoia impegna in angolo Tirapu e sul tiro dalla bandierina, da due passi Rosucci fa tremare la traversa a portiere battuto. Al 32' Putellas chiama ancora al miracolo Giuliani, autrice di una grandissima gara, mentre Panico di testa al 37' e Rosucci al 41' gettano al vento due palle goal clamorose. La Spagna guadagna un punto d'oro che le permette di restare a più sei dalle azzurre. Italia invece, ormai rimandata a settembre.

ITALIA-SPAGNA-0-0

Italia (4-4-2): 12 GIULIANI; 2 BARTOLI, 13 BISSOLI, 5 MANIERI, 3 D'ADDA; 7 IANNELLA (dall'8' s.t. 6 DOMENICHETTI), 4 TUTTINO, 10 ROSUCCI, 20 CERNOIA (dal 44' s.t. 19 GIRELLI); 8 GABBIADINI, 9 PANICO (cap.). All. Antonio Cabrini. A disposizione: Penzo, Linari, Di Criscio, Brumana e Bonansea.

Spagna (4-1-4-1): 1 TIRAPU; 18 TORREJON, 6 PAREDES, 5 GARCIA, 3 LANDA; 2 TORROCILLA; 11 CORREDERA (dal 36' s.t. 15 VAZQUEZ), 9 BOQUETE (cap.), 10 HERMOSO, 8 BERMUDEZ (dal 29' s.t. 12 PUTELLAS); 7 PABLOS (dal 43' s.t. 17 IBARRA). All. Ignazio Quereda Lavina. A disposizione: Dieguez, Gallardo, Losana e Calderon.

Arbitro: Esther Staubli (SVI). Assistenti: Belinda Brem (SVI) e Sabrina Keinersdorfer (SVI). IV ufficiale: Eleonora Cappello (ITA).

Note: ammonite Bartoli (I) e Paredes (S). Presenti 5.500 spettatori circa. Migliori in campo: Giuliani (I) e Torrocilla (S). Premiata prima dell'inizio della gara Patrizia Panico per aver raggiunto le 100 marcature con la maglia azzurra.

 

  • Orario operativo:

    Lunedì - Mercoledì - Venerdì
    dalle 19:00 alle 21:00

  • Indirizzo:

    Via Cavour, 4
    24050 Mozzanica (BG)
  • Telefono:

    0363-321282
  • Fax:

    0363-321282
  • Email:

    info@asdmozzanica.it

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.