Sample Sidebar Module

This is a sample module published to the sidebar_top position, using the -sidebar module class suffix. There is also a sidebar_bottom position below the menu.

Home

SOCIETA'

SQUADRE

CAMPIONATI

NEWS

MEDIA

CONTATTI

Sample Sidebar Module

This is a sample module published to the sidebar_bottom position, using the -sidebar module class suffix. There is also a sidebar_top position below the search.
NEWS SERIE A

PROGRAMMA ALLENAMENTI SETTIMANALI

PRIMA SQUADRA PRIMAVERA ALLIEVE ESORDIENTI
Allenamenti:
lunedì - martedì - mercoledì - giovedì (18-20)
Allenamenti:
martedì - giovedì (18,30 - 20)
Allenamenti:
mercoledì - venerdì (17,30 - 19,30)
Allenamenti:
martedì - giovedì (17,30 - 19,00)
Campo comunale via Aldo Moro - Mozzanica Campo comunale via Aldo Moro - Mozzanica Campo comunale via Aldo Moro - Mozzanica  Campo Ripalta Guerina
Partite: sabato (orario federale) Partite: domenica (orario federale) Partite: domenica (10,00) Partite: sabato (15,00) Mozzanica
PROGRAMMA ALLENAMENTI

Mozz-Sca TonaniCOMO 2000-MOZZANICA-2-0

Reti: Ricco al 19' p.t.; Mazzola al 3' s.t.

Como 2000: 1 GORNO, 2 TAGINI, 3 CASCARANO, 4 ZANINI, 5 OLIVIERO, 6 FUSETTI (cap.), 7 CAVALIERE (dal 1' s.t. CLERICI), 8 UBBIALI, 9 RICCO, 10 PELIZZONI, 11 MAZZOLA (dal 29' s.t. MAIORANO). All. Mario Manzo. A disposizione: Presutti, Meroni, Bertoni, Bianchi e Cattaneo.

Mozzanica: 1 GRITTI, 2 PIVA, 3 TONANI, 4 BRAMBILLA (dal 23' s.t. GARAVELLI), 5 SPINELLI, 6 LOCATELLI (cap.), 7 CAMBIAGHI, 8 MAURI, 9 GIACINTI, 10 SCARPELLINI, 11 RIBOLDI. All. Paolo Fracassetti. A disposizione: Orlando, Dossi, Rizzon, Brayda, Bianchi L.

Arbitro: Matteo Paggiola di Legnago; assistenti: Buzzella e Novati di Lecco.

Ammonite: Pelizzoni (C) al 16' e Zanini (C) al 23' s.t.

Note: Gara caratterizzata dal vento gelido e dalla pioggia durante tutto l'arco della gara. Terreno in erba sintetica. Presenti circa 100 spettatori.  Migliori in campo: Mazzola (C) e Piva (M).

 

Ponte Lambro - In quel ramo del Lago di Como, il Mozzanica viene colpito allo scafo ed affonda mestamente assieme alle speranze di raggiungere il quarto posto, ormai lontano dieci lunghezze. Una distanza abissale, forse incolmabile, ma ciò non toglie che Locatelli e compagne hanno il dovere di continuare a provarci o quantomeno di riscattare la gara odierna e recuperare la quinta piazza, oggi lasciata al Riviera, vittorioso al 90' sulla Res Roma. Le padrone di casa si presentano prive delle squalificate Cannone e Del Vecchio e del portiere della nazionale Under 17 Piazza, infortunata, ma con l'ex Agnese Ricco al centro dell'attacco che si rivelerà determinante negli equilibri della gara. Per Fracassetti invece i nomi che mancano all'appello sono quelli di Viviana Schiavi, anch'essa fermata dal giudice sportivo, e Chiara Piccinno, mentre Giulia Rizzon c'è, ma può solo sedersi in panchina.

Le padrone di casa, come temeva Fracassetti alla vigilia, partono con il coltello tra i denti e mostrano una determinazione su ogni palla che, se fosse stata espressa durante tutto l'arco della stagione, molto probabilmente la classifica delle lariane sarebbe ben più felice.  Al 12' Mazzola serve Ricco che da posizione defilata tenta la fucilata sul primo palo, ma Gritti è ben posizionata e respinge. Sette minuti più tardi però, la n. 1 orobica nulla può fare per evitare di raccogliere la sfera nel sacco. Tonani sbaglia il disimpegno, sulla sfera si getta Mazzola che guadagna il fondo e mette al centro dell'area lombarda, dove Ricco controlla e di sinistro gira di forza sul secondo palo, portando in vantaggio le padrone di casa. Difesori centrali orobici un po' troppo statici nella circostanza. Le nostre si scuotono e tentano una timida reazione. Riboldi al 23' crossa per Cambiaghi. La n. 7 biancoceleste riesce a destreggiarsi in mezzo a due avversarie, ma conclude calciando ben oltre la traversa. Al 27' Scarpellini, direttamente da calcio di punizione, scodella in area. Riboldi di testa spizzica, ma la sfera termina oltre lo specchio di pochi centimetri. Al 32' le lariane si producono in un pregevole scambio in tutta velocità sull'asse Mazzola-Ricco, con l'ex mozzanichese che nel passaggio di ritorno apre un'autostrada alla n. 11 comasca. A tu per tu con Gritti però l'attaccante lariana ciabatta sul fondo. Sul ribaltamento di fronte Mauri chiama Gorno alla deviazione in angolo. Giacinti si fa vedere nell'area avversaria al 37', ma il suo tiro a botta sicura viene deviato provvidenzialmente da Oliviero e si spegne sul fondo, facendo la barba al palo. Nei minuti finali Cambiaghi per ben due volte da posizione defilata spara sul primo palo, ma in entrambe le circostanze trova solo l'esterno della rete.

Mister Manzo manda in campo Clerici per Cavaliere dal primo minuto della ripresa. Fracassetti rimane con lo stesso undici iniziale e sprona le sue a far meglio, ma dopo solo tre minuti dal secondo fischio d'inizio le lariane raddoppiano in contropiede. Dalle retrovie parte lo spiovente per Mazzola che elude il fuorigioco, si presenta davanti a Gritti e stavolta non si fa ipnotizzare. Il cucchiaio della n. 11 comasca supera l'estremo difensore orobico e termina la sua corsa nella rete. In doppio svantaggio le biancocelesti fanno quadrato e premono sull'acceleratore, schiacciando le padrone di casa nella propria trequarti. All'8', sugli sviluppi di un corner, Scarpellini va al cross, Giacinti stacca, ma non riesce a dar forza all'incornata e la palla si spegne tra le ortiche. Poco dopo, sempre dalla bandierina, ma sull'altro fronte, è Mazzola a calciare verso la porta avversaria, ma Gritti blocca senza problemi e tenta di far ripartire l'azione con un lungo lancio per Giacinti. Ne nasce una ghiottissima occasione per il Panzer della Val Cavallina che entra in area, ma angola troppo il sinistro e la sfera conclude la sua corsa oltre il secondo palo di un niente. Mauri al 14' ci prova dai venti metri, ma anche la sua mira è leggermente imprecisa. Al 17' Scarpellini calcia una punizione dalla trequarti nel mucchio, Spinelli si alza in cielo e colpisce di testa, ma la palla esce dal campo ancora una volta accarezzando il secondo palo. E' un continuo assedio, con Cambiaghi al 21' che dal limite chiama Gorno all'intervento in due tempi. Le lariane operano oramai con isolati contropiedi, ma l'ex Ricco tiene alta la concentrazione di Gritti con una cannonata dalla lunga distanza, bloccata in tuffo dalla n. 1 orobica.  Si gioca ad una porta sola e Fracassetti tenta il tutto per tutto, inserendo un'altra punta, Garavelli per Brambilla, modificando l'assetto in uno spregiudicato 3-3-4. Al 32', sull'ennesimo corner, sale anche Locatelli che riceve in area e tocca per Cambiaghi. L'attaccante ex Fiammamonza si allarga troppo e trova solo l'efficace opposizione di Gorno, appostata sul primo palo. Ci prova un minuto dopo anche Piva dal limite, ma il tiro è alle stelle. Al 41' Scarpellini mette ancora in mezzo, Giacinti da circa 5 metri tenta la girata al volo, ma la botta è decisamente fuori bersaglio. Null'altro produce il forcing finale e le padrone di casa festeggiano una vittoria meritata e di carattere. Il Mozzanica deve recitare il mea culpa. Sotto tono nella prima frazione e determinato solo nella ripresa a risultato ormai compromesso. Fracassetti avrà il suo bel daffare per far dimenticare questa brutta battuta d'arresto alle sue e tirar fuori loro la reazione necessaria, per riprendere la strada maestra.

  • Orario operativo:

    Lunedì - Mercoledì - Venerdì
    dalle 19:00 alle 21:00

  • Indirizzo:

    Via Cavour, 4
    24050 Mozzanica (BG)
  • Telefono:

    0363-321282
  • Fax:

    0363-321282
  • Email:

    info@asdmozzanica.it

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.